Veroli, gli alunni di Colleciaffone contro la guerra “Vogliamo la pace”

“Pace non è solo l’antitesi di ‘Guerra’, non significa semplicemente astenersi dal compiere azioni di aggressione. Pace presuppone al contrario un’azione, anzi una serie di azioni che evidenzino quei valori di amore, di rispetto, di accettazione dell’altro e del diverso. Se diamo amore, comprensione, giustizia ad un bambino, otterremo domani un adulto amorevole, compassionevole e giusto, ma se lo cresciamo nell’odio, nella paura, se lo lasciamo solo e ne ignoriamo i diritti, cosa potremo aspettarci da lui, quando sarà cresciuto?

La scuola dell’infanzia Colleciaffone, dell’IC Veroli 2, partendo dal giorno della memoria, ha ritenuto opportuno riprendere il discorso della Pace, dell’essere tutti uguali e amici.

Partendo dalle emozioni, che la situazione attuale suscita, i piccoli alunni hanno drammatizzato situazioni e, guidati dalle loro insegnanti, hanno conversato sugli aspetti negativi dei conflitti, sui diritti dei bambini e sul perché sia importante la pace in tutto il mondo. E’ stato realizzato insieme  un “murales” della pace, con la  speranza  che questa arrivi prestissimo nei cuori di ogni essere umano.

L’obiettivo educativo delle docenti è stato quello di promuovere un’alfabetizzazione emotiva per permettere ai bambini di comprendere le proprie emozioni, di sapersi immedesimare negli altri, di  sviluppare empatia. Le  attività proposte hanno aiutato ad  esplorare quello che si sente , a  guardarlo e  ad  affrontarlo se necessario, ma non a  reprimerlo, per iniziare a  formare individui realmente autonomi e compiuti, che non abbiano paure da affrontare, ma sentimenti da condividere.

Le belle parole  sono state sostenute e rafforzate  da azioni concrete: la scuola dell’Infanzia  “Colleciaffone” ha partecipato, insieme alle  Famiglie, alla raccolta di beni per la Croce Rossa Italiana e  ad una colletta per una mamma ucraina ospite presso la “Casa degli anziani” di Sant’Angelo in Villa a Veroli. 

La Scuola, con attività di questo genere, vuole fornire un’educazione affettiva e sentimentale per la consapevolezza del sé, per la gestione delle emozioni proprie e altrui e per una comunicazione efficace attraverso contenuti e metodologia specifici e con un impegno interdisciplinare: “Instaurare una pace duratura è opera di educazione; tutto ciò che la politica può fare è tenerci fuori dalla guerra” (Maria Montessori)”. Lo comunica Comprensivo Veroli 2.

Potrebbero interessarti anche...