Dal cantiere alla Serie A, Gatti lascia Frosinone “Facevo il muratore ora la Juventus”

Faceva il muratore e per arrotondare giocava a calcio. Federico Gatti acquistato dalla Juventus.

Il difensore centrale classe 1998, che ha attirato su di sé le attenzioni di diverse squadre di Serie A, sembrava a un passo dai granata, ma la Juventus si è inserita nella trattativa col Frosinone e ha definito il suo acquisto per 10 milioni (bonus inclusi). Gatti resterà in prestito nella squadra allenata da Fabio Grosso fino a fine stagione.

Quando tutto sembrava portare Federico Gatti sulla sponda granata di Torino, ecco l’inserimento della Juventus che ha chiuso nella serata di domenica la trattativa per l’acquisto del difensore del Frosinone. I bianconeri, scatenati in questi ultimi giorni di mercato (hanno preso Zakaria dopo aver ceduto Bentancur e Kulusevski al Tottenham), hanno definito l’acquisto dei difensori più promettenti dell’attuale campionato di Serie B, seguito tra le altre anche dal Napoli, rispondendo  all’offerta dei granata e sorpassando in poche ore il Torino. Operazione chiusa sulla base di 10 milioni di euro: Gatti diventerà un giocatore della Juventus per 10 milioni (tra parte fissa e bonus) a titolo definitivo e resterà a Frosinone in prestito fino a fine stagione.

Dopo aver esordito nel corso di questa stagione in Serie B, Gatti a suon di ottime prestazioni è diventato prima un pilastro della formazione di Grosso e poi ha iniziato ad attirare su di sé le attenzioni dei club di Serie A. L’ex difensore della Pro Patria ha collezionato 18 presenze in stagione con tre gol(uno contro l’Ascoli e una doppietta contro la Spal) e un assist. Ora per lui, che aveva giocato nel settore giovanile del Torino, inizierà una nuova avventura nel capoluogo piemontese ma con la Juventus. Prima, però, c’è una seconda parte di stagione da vivere con il Frosinone.

Potrebbero interessarti anche...