Veroli, nota impresa di costruzioni nei guai ecco le accuse mosse dalla procura della repubblica

Falso ideologico, abuso d’ufficio, turbativa d’asta e truffa, queste le accuse messe contro nove persone tra cui tecnici, ex amministratori locali e imprenditori.

Nell’inchiesta che si articola in vari procedimenti sono finiti Riccardo Parente, Giancarlo Parente, Antonio De Vellis, Fernando Fiore, Mario Fabrizi, Enzo Biagio Lisi, Ignazio Moriconi, Francesco Tirocchi e Francesco Rocchino. Affidamento di lavori a Strangolagalli, Morolo e Guarcino tra il 2012 e il 2016. Secondo la procura della repubblica gli appalti venivano assegnati ripetutamente alle stesse imprese.

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...