Veroli, l’Istituto Sulpicio tra i primi d’Europa premiata l’alunna Greta Costa

Veroli, l’Istituto Sulpicio tra i primi d’Europa premiata l’alunna Greta Costa.

Emozioni, sorrisi ed entusiasmo nella serata conclusiva del VII Concorso Internazionale Caroli Hotels riservato agli allievi degli Istituti Professionali – Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera d’Italia, dedicato ai fondatori della catena Caroli Hotels, Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese, Mario Caputo e Maria Domenica Caroli. Vi hanno partecipato ben 25 istituti alberghieri, provenienti da 5 nazioni europee (Italia, Olanda, Lettonia, Portogallo e Croazia), dal 16 al 19 marzo, all’Ecoresort Le Sirenè.

Questi i vincitori nelle tre categorie di Enogastronomia, Servizi Sala e Vendita e Accoglienza turistica:

Enogastronomia: Team 4 composto da Maria Nunzia Sforza (Istituto Pavoncelli di Cerignola), Christian Gatto (Bottazzi di Casarano-Ugento), Mees Blankert (Roc Modriaan Den Haag Olanda), Greta Costa (Sulpicio di Veroli);

Servizi Sala e Vendita: Team 4 composto da Eleonora Pizzarelli (Istituto Consoli-Pinto di Castellana Grotte), Krisjanis Skels (Techinical School of Tourism and Creative Industry di Riga – Lettonia), Jennifer Campos (Einstein-Nebbia di Loreto);

Accoglienza turistica: Team 6 composto da Giulia Tafuro (Istituto Pertini di Brindisi), Aurora Fedele (Marchitelli di Villa Santa Maria), Khadija Ahmad (Einstein-Nebbia).

Il concorso ha ricevuto il patrocinio di S. E. Rev.ma Mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S. Maria di Leuca,  dell’ AEHT – European Association of Hotel and Tourism Schools, di A.D.A. Associazione Direttori d’Albergo, di Eurotoques Associazione Europea di Cuochi, dell’AMIRA Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi, dell’ENIT, di Alma Scuola Internazionale di Cucina, del Corpo consolare di Puglia, Basilicata e Molise,  dell’UIPA Unione Italiana Portieri d’Albergo Le Chiavi d’oro, di Aibes Associazione Italiana Barmen e Sostenitori. E’ stato richiesto il patrocinio al Comune di Gallipoli, alla Provincia di Lecce, ad UPI PUGLIA, alla Camera di Commercio di Lecce, ad Ais Associazione Italiana Sommelier Puglia e ai Comuni di tutti gli Istituti Alberghieri italiani partecipanti.

Si sono affrontati nella competizione gli allievi del quarto e quinto anno degli indirizzi di Enogastronomia, Servizi di Sala e Vendita ed Accoglienza Turistica dei seguenti istituti: IPEOA Armando Perotti di Bari, IISS De Nora-Lorusso di Altamura, IIS Mantegna di Brescia, IPEOA Pertini di Brindisi, IISS Consoli Pinto di Castellana Grotte, IPSEOA Karol Wojtyla di Castrovillari, Istituto Agrario Pavoncelli di Cerignola, IISS Finale di Finale Ligure, IIS Einaudi di Foggia, IPS Falcone di Giarre, IISS Presta Columella di Lecce, IIS Einstein Nebbia di Loreto, IISS Moccia di Nardò, IIS Egidio Lanoce di Otranto, Escola de Hotelaria e Turismo de Portalegre – Portogallo, Technical School of Tourism and Creative industry di Riga – Lettonia, IIS San Pellegrino di San Pellegrino Terme, IPS Beccari di Torino, IIS Bottazzi di Ugento, IIS Sulpicio di Veroli, IPSSAR Marchitelli di Villa Santa Maria, Roc Mondriaan di The Hague – Olanda, Gospodarska Skola di Varazdin – Croazia, Srednja Skola di Zabok – Croazia, IPSEOA Mediterraneo di Pulsano.

Nella gara di Enogastronomia, il concorrente doveva realizzare un piatto sulla base degli ingredienti tipici riportati nel paniere. L’ingrediente base estratto è stato l’ombrina. Nella gara di Servizi di Sala e Vendita, il concorrente doveva realizzare un piatto a base di ingredienti tipici riportati nel “paniere”, anche utilizzando la tecnica flambè, occupandosi del servizio del piatto e del servizio del vino prescelto motivandone l’abbinamento. L’ingrediente base estratto è stato la fantasia di frutta. Infine, nella gara di Accoglienza turistica, i concorrenti dovevano partecipare ad un role-play consigliando agli ospiti, possibili attività da fare, sulla base di alcune località salentine sorteggiate dalla giuria. A ciascuna squadra è stato assegnato un target di ospiti sorteggiato. Le squadre hanno suggerito le possibilità attività considerando anche l’upselling di servizi alberghieri dei Caroli Hotels. Una parte della prova doveva essere svolta anche attraverso l’utilizzo della lingua inglese. 

Le squadre prime classificate per ciascuna categoria di concorso hanno ricevuto una borsa di studio unica per tutti i componenti la squadra ed un contratto di lavoro stagionale in una struttura dei Caroli Hotels. Borsa di studio alla memoria dello Chef Domenico De Cesaris alla quale ha contribuito la famiglia. A tutti gli alunni partecipanti verrà riconosciuta la possibilità di effettuare uno stage mensile in una delle strutture ricettive dei Caroli Hotels; è stato consegnato, inoltre, un diploma e un voucher valido per il soggiorno di una persona per un weekend da trascorrere in un albergo della catena Caroli Hotels. E’ stato consegnato un riconoscimento a Giorgia Pasqua, 19 anni ancora da compiere, la docente più giovane d’Italia che insegna all’Istituto “Erminio Maggia” di Stresa. Classe 2003, originaria di Randazzo, comune siciliano della provincia di Catania, dopo il diploma all’ alberghiero della sua città ha ottenuto l’incarico di docente nella prestigiosa scuola del lago Maggiore. In Italia supera il record detenuto in precedenza da un docente calabrese, classe 2002. E’ stato presente all’evento l’Executive Chef ora in pensione Attilio Di Fabrizio. 

Caroli Hotels rappresenta la tradizione di ospitalità nel Salento dal 1965, quando Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese aprono a Santa Maria di Leuca l’Hotel Terminal e poi nel 1976 rilevano il complesso alberghiero Le Sirenuse a Gallipoli, trasformato successivamente in Ecoresort Le Sirenè. Con l’arrivo della terza generazione – Annamaria, Attilio, Gilda e Pierluigi Caputo – sono acquisite nuove strutture: nel 1985 l’ottocentesca Villa La Meridiana a Santa Maria di Leuca; nel 1987 il Joli Park Hotel di Gallipoli; nel 1995 si avvia la ristrutturazione del Bellavista Club sempre a Gallipoli. Alle attività alberghiere la famiglia Caroli – Caputo ha affiancato dal 1995 la commercializzazione di prelibatezze enogastronomiche salentine con il marchio La Dispensa di Caroli, il servizio di Agenzia Viaggi Caroli Turismo e la promozione del Salento attraverso le attività sportive con il brand Caroli Sport. Oggi siamo giunti alla quarta generazione con i pronipoti Mario e Gabriele, i posti letto sono oltre mille e Caroli Hotels s’impegna costantemente nella formazione professionale, nella ricerca di nuovi servizi e iniziative per la promozione del territorio. Con Svieni a Gallipoli organizza un fitto calendario annuale di eventi in tutto il Salento, che spaziano dallo sport all’arte, dalla gastronomia alla cultura, dal benessere alla spiritualità. Innovazione e dinamismo, servizi efficienti e accoglienza tagliata su misura, con particolare attenzione alle esigenze della famiglia. Certificati Ecolabel EU, nei Caroli Hotels si utilizzano le tecnologie più innovative legate al campo delle energie alternative rinnovabili e materiali a basso impatto ambientale.

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...