Veroli, la costa marrone non piace “È un pugno in un occhio si vede da Frosinone”

Veroli, la nuova costa marrone non piace “È un pugno in un occhio”.

Scoppia la polemica sulle reti di protezione utilizzate tra Passeggiata San Giuseppe e Sant’Angelo-San Leucio. Un lavoro in programma da anni che non si è completato come tanti avrebbero voluto.

“La costa era bianca, colore tipico della roccia – hanno affermato alcuni residenti – Ora è marrone. Uno dei simboli di Veroli interamente stravolto. Queste reti sembrano delle lenzuola. Un altro pasticcio che deturpa il paesaggio e la bellezza dell’ex ospedale”.

Anche dai paesi limitrofi l’impatto è evidente. “Abitiamo a Frosinone e l’installazione di queste reti marroni è visibile a distanza di diversi chilometri – hanno aggiunto dei frusinati – Avrebbero potuto realizzare qualcosa in linea con il contesto. In questo modo è un pugno in un occhio”.

A detta di altri il marrone aggrovigliato al metallo delle reti dovrebbe scomparire con il tempo. Installando la tradizionale rete in acciaio però si sarebbe preservato lo splendore della roccia evitando pure le critiche.

Redazione Veroli

Potrebbero interessarti anche...