Veroli, ai Cappuccini si “festeggia” San Giuseppe Lavoratore

Lanfranco Magnante

“Quest’anno la festa del primo maggio ha ancora più importanza – ha affermato Lanfranco Magnante, Associazione San Giuseppe Lavoratore – Con l’emergenza coronavirus l’attività dei medici, degli infermieri, degli oss, dei farmacisti, delle forze dell’ordine, degli autotrasportatori e dei mezzi di informazione è fondamentale. Senza dimenticare chi non ha un lavoro o lo ha perso a causa della crisi. La Città di Veroli è molto legata a San Giuseppe Lavoratore, il convento e la chiesa dei Cappuccini sono da sempre riferimento per tutta la gente come pure la tradizionale processione che sfilando lungo via Passeggiata San Giuseppe raggiunge il monumento ai Caduti. Oggi purtroppo non si potrà partecipare a questa manifestazione, doveroso però ringraziare il parroco Don Andrea Viselli, coloro che operano nella Casa famiglia sita all’interno del convento e tutti coloro che da anni contribuiscono alla realizzazione dei festeggiamenti in onore a San Giuseppe Lavoratore”.

Foto copertina 2019

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...