Si finge medico per palpare e abusare delle pazienti, condannato a 4 anni

Si è finto per settimane un medico specializzato in Radiologia per spingere le donne a spogliarsi e poi molestarle con la scusa di un controllo di routine. In alcuni casi ha anche effettuato dei video con il telefonino nascosto negli scaffali mentre molestava le pazienti. Tutte all’oscuro della vera professione di Roberto De Vita, 58 anni, in realtà un tecnico radiologo, che ieri è stato condannato con rito abbreviato a 4 anni di reclusione per aver abusato di 12 donne, tutte giovani, alcune anche minorenni.

Le accuse: violenza sessuale, esercizio abusivo della professione e pornografia minorile. Il pm Eleonora Fini aveva chiesto una condanna a 7 anni e 6 mesi. I fatti, risalenti alla metà del 2020, si sono svolti nelle stanze di poliambulatori tra Latina e Sabaudia, dove l’imputato ha lavorato fino all’arresto avvenuto nel gennaio 2021. L’inganno emerge alla fine del 2020 una minorenne, visitata da De Vita, racconta ai genitori di essere stata sottoposta a abusi. Subito scatta la denuncia, depositata dall’avvocato Maria Belli. corriere.it

Potrebbero interessarti anche...