Prosciolto il sindaco di Allumiere, Buschini ringrazia chi non lo ha abbandonato

Archiviata la posizione del sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini, sul caso del concorso di Allumiere. Il gip del tribunale di Civitavecchia ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dal pm, Alessandro Gentile.

“Leggo dalla stampa la notizia dell’assoluzione del sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini – ha affermato il consigliere regionale Mauro Buschini – Ho atteso. In silenzio. Ma ho letto, visto, ascoltato. Ho anche pianto, non me ne vergogno. Non sono animato da rivalse, non pretendo scuse, mi hanno fatto male giudizi, risatine, sguardi intrisi di severità e populismo. Ho sorriso della povertà intellettuale e umana di taluni che hanno inteso fare battaglie politiche utilizzando titoli avventati e suggestivi, condividendo a iosa link che insultavano finanche la mia vita personale. Sono fiero della nostra comunità politica, degli amici, dei colleghi che mai mi hanno lasciato solo. Quando si è dentro un ciclone mediatico scopri anche amicizie nuove, in qualche caso persino la falsità di chi non ha esitato a fuggire. Ringrazio tanti, in particolare mia moglie, mia madre, tutta la mia famiglia, che mai hanno avuti dubbi sulla mia correttezza e questo è stato per me un elemento di forza. E un sentito ringraziamento a chi ha fatto piena luce su tutto. Della poltrona fine a se stessa non me ne è mai importato nulla, l’ho lasciata con lo stesso spirito di servizio verso le Istituzioni con il quale l’avevo accettata. C’è tutto questo in questi 12 incredibili mesi. La mia speranza è che in futuro non accada ad altre persone e che siano più prudenti coloro i quali hanno avuto tanto da commentare su questo social e che ora, silenti davanti allo schermo, non hanno il coraggio di scrivere nulla. Ora con l’entusiasmo di sempre continuo ad adoperarmi per tutti, in una nuova avvincente sfida che, sono certo, ci vedrà vincitori. Tutti insieme, come sempre”.

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...