Perdite d’acqua in Ciociaria e bollette più care d’Italia, il prof. Mauti scrive a Zingaretti

Sig. presidente,
leggo oggi sulla stampa queste sue parole:”Dobbiamo prepararci ad una situazione che sarà molto critica e dovrà basarsi sul risparmio idrico, a cominciare dai consumi familiari…”. In pratica si preannuncia un razionamento dell’acqua. Ora le chiedo: cosa ha fatto il Gestore, ACEA, in questi ultimi anni nella Regione Lazio per risolvere il problema della dispersione del prezioso liquido? Sul “Corriere della Sera del 22 Marzo 2021 leggiamo sull’argomento un dossier di Legambiente dal quale apprendiamo che la dispersione idrica nel Lazio è altissima.

In sostanza le reti idriche di distribuzione sarebbero dei colabrodo. Sempre secondo il suddetto dossier la dispersione d’acqua a Frosinone raggiunge il 77,8%. Un vero record nazionale. A Latina la dispersione raggiunge il 70,3% contro una media nazionale del 37%. Mi auguro che le percentuali suddette siano cambiate in meglio dopo un anno dalla pubblicazione del dossier. Ma ho dei dubbi.

Sul sito del gestore idrico leggiamo che attraverso le diverse società ACEA gestisce le attività di progettazione, costruzione, manutenzione e ristrutturazione di reti, acquedotti e impianti operativi durante le fasi di adduzione, distribuzione e depurazione della risorsa idrica”. Impegni ben precisi. Presidente chieda prima ad ACEA a che punto siamo sulla dispersione idrica. Dopo possiamo parlare di risparmio dell’acqua. Prof. Giorgio Mauti

Potrebbero interessarti anche...