“Io non mollo”, l’atleta paralimpico Francesco Perna in handbike fino a Montecassino

L’associazione “Iononmollo”, di Monte San Giovanni Campano (FR), presieduta dallo stesso Perna, ha fortemente voluto organizzare una salita al Monte in handbike con l’intento di veicolare un messaggio di forza, fede e speranza in un difficile periodo storico come quello che stiamo vivendo.

La storia di Francesco Perna è certamente segnata da un prima e un dopo, in cui la linea di demarcazione è il sopraggiungere della malattia che è però diventata punto di partenza per una sfida più grande con se stesso e nello sport. Ha iniziato infatti a dedicarsi ad un obiettivo: diventare molto bravo su una handbike, accompagnato dal sostegno di amici e familiari e sostenuto dal mantra che è poi il nome della sua Associazione: “Iononmollo”.

Nonostante il vento forte e la pioggia, Francesco Perna e gli atleti che erano con lui hanno percorso la loro salita di circa nove km dalla città di Cassino in anticipo sul tempo previsto e alle 11 sono stati ricevuti dall’Abate Donato davanti al portone PAX, antico ingresso al monastero. Per l’Abate Donato, come ricordo di questo momento, il bracciale della Associazione con la scritta, appunto, Io non mollo. Nel salutare l’atleta, l’Abate Donato ha accolto la richiesta di rivedersi in un’altra occasione per poter conoscere meglio l’Associazione e lo spirito che la sostiene.

Redazione Cassino

Potrebbero interessarti anche...