Insieme possiamo vincere questa partita!

Il basket scende in campo a fianco dei malati di fibrosi cistica con una serie di manifestazioni organizzate in collaborazione tra la Lega Italiana Fibrosi Cistica e la Lega Italiana Basket. Un’iniziativa alla quale ha aderito anche il Gruppo Zeppieri Costruzioni Basket Veroli che sabato prossimo alle 20.30 al Palacasaleno di Frosinone, in occasione della gara tra i giallorossi e Manital Torino, ospiterà una postazione e collaboratori della Lifc che metteranno in vendita, al prezzo simbolico di 5 euro, uno speciale “battimani” personalizzato con i loghi della Lega Italiana Fibrosi Cistica e della Lega Italiana Basket al fine di raccogliere fondi da donare poi all’associazione.

Significativo lo slogan dell’evento, che toccherà tutti i palazzetti dello sport in cui si disputano i maggiori campionati di basket: “

INSIEME POSSIAMO VINCERE QUESTA PARTITA!

“Ogni giorno – ricorda la Lifc – i pazienti affetti da Fibrosi Cistica mettono in gioco la loro voglia di vita nei confronti di una malattia che quotidianamente pone nuove sfide. Superare costantemente gli ostacoli posti da questo avversario significa vincere la partita.

“Basket for Fibrosi Cistica”, come detto, è un’originale campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi organizzata dalla Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus (LIFC) grazie alla stretta collaborazione di Legabasket. Dal 23 marzo al 7 aprile i palazzetti che ospiteranno gli incontri di basket si “tingeranno di blu” per dare risalto all’importanza dell’assistenza per i pazienti affetti da fibrosi cistica e alla conoscenza della patologia come migliore forma di prevenzione.

La campagna nazionale LIFC è supportata dalla bandiera del Basket Italiano Carlton Myers in qualità di testimonial. Lo spot realizzato con Myers, trasmesso dalle principali emittenti nazionali e locali, veicolerà la raccolta fondi attraverso SMS solidale, al numero 45595, attivo dall’11 marzo al 7 aprile. Il valore della donazione sarà di 1 euro per ciascun SMS inviato da cellulari personali Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. Sarà invece di 2 o 5 euro per ogni chiamata fatta da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb e di 2 euro per ciascuna chiamata fatta da rete fissa TWT.

Attraverso la campagna “Basket for Fibrosi Cistica”, lo sport diventa al tempo stesso strumento di sensibilizzazione e di cura. Esso è infatti particolarmente adatto a veicolare la causa della LIFC, poiché rappresenta un’occasione di festa e un momento di partecipazione, ma soprattutto perché un’adeguata attività sportiva è terapeutica per i pazienti con fibrosi cistica per il miglioramento delle cure e della qualità della loro vita. Per tale ragione, i fondi raccolti sono indirizzati a sostenere il progetto “Sport & Fibrosi Cistica”, ideato per creare programmi di allenamento da inserire nei protocolli clinici, facendo fronte alla carenza di risorse in termini di personale, spazi e attrezzature adeguate nei Centri Regionali Fibrosi Cistica distribuiti su tutto il territorio italiano.

Una ragione in più, sabato alle 20.30, per essere presenti sulle tribune del palasport di Frosinone.

Potrebbero interessarti anche...