Frosinone, si vota il 12 giugno elezioni comunali e referendum sulla giustizia

Il Consiglio dei ministri ha ufficializzato le date delle elezioni comunali. Il primo turno si terrà il 12 giugno, assieme ai quesiti sulla giustizia. Nelle città sopra il 15 mila abitanti il ballottaggio sarà il 26 giugno. 

Il governo ha quindi dato il via libera all’«election day» che unirà il voto nelle città a quello per il referendum sulla giustizia. Una notizia accolta in maniera positiva in particolare per la Lega, principale partito promotore del referendum, che grazie all’accorpamento con il voto nelle città confida di avere più possibilità di superare il quorum del 50%. «Bene, è stata accolta la nostra proposta – commenta il segretario del Carroccio Matteo Salvini – che consentirà un risparmio di 200 milioni agli italiani».

Sul fronte Comunali, saranno 24 i capoluoghi di provincia in cui si voterà tra cui Frosinone. Anche in 4 capoluoghi di regione: Genova, L’Aquila, Palermo e Catanzaro. Saranno invece 5 i quesiti referendari: riforma del Csm, equa valutazione dei magistrati, separazione delle carriere delle toghe, custodia cautelare e abolizione della legge Severino. Inammissibili, invece, secondo il pronunciamento della Corte Costituzionale il referendum sulla cannabis, quello sull’eutanasia e quello sulla responsabilità dei magistrati.

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...