Frosinone, Gaetano Ambrosiano scarica Marzi e sostiene Riccardo Mastrangeli

Frosinone, Gaetano Ambrosiano scarica Marzi e sostiene Riccardo Mastrangeli.

“Da gatto pettinato a gatto randagio”. Questa le parole di Gaetano Ambrosiano per ufficializzare il suo supporto a Riccardo Mastrangeli. L’ex segretario provinciale di Articolo 1 lascia Memmo e aderisce alla compagine di centrodestra.

“La mia adesione alla lista di Riccardo Mastrangeli è maturata dopo una lunga riflessione, a seguito, anche, delle vicende relative alle manovre sulle alleanze in vista della individuazione del candidato sindaco del centrosinistra, coalizione che manca totalmente di un programma concreto per Frosinone – ha affermato Ambrosiano – Sono stato tra i primi a comunicare a Marzi il sostegno di Articolo 1 ma in poco tempo mi sono reso conto della mancanza di contenuti nella coalizione dell’ex sindaco. Sono convinto che al centro dell’azione politica e amministrativa debbano esserci le persone e le loro esigenze, dando particolare risalto ai temi ambientali, che hanno un impatto considerevole in termini di qualità della vita. Io mi definisco un progressista. Riccardo conosce e apprezza la mia visione, perché l’impegno a lavorare per il futuro della propria comunità è un sentimento trasversale, che non conosce bandiere. La nuova amministrazione sarà fondamentale per consolidare il cambiamento iniziato e offrire nuovi contributi a una visione di città, aperta, plurale, che metta l’interesse dei cittadini al primo posto”. 

Mastrangeli e Ambrosiano

“Ambrosiano ha voluto prendere le distanze da un certo tipo di sinistra da cui abbiamo ereditato debiti che ci hanno tolto dal bilancio cinque milioni, ogni anno, da dieci anni ad oggi. Un’eredità pesante, questa, lasciata proprio da chi, adesso, vuole riproporsi alla guida della città – ha aggiunto Mastrangeli – Gaetano offre da tempo il proprio contributo al tessuto politico e sociale del nostro capoluogo. Le sue posizioni e la sua visione di città hanno trovato forti convergenze nel nostro programma, con il quale intendiamo completare la rivoluzione iniziata dieci anni fa con l’amministrazione Ottaviani. Ambrosiano darà alla coalizione un valore aggiunto, all’interno di una lista che includerà una pluralità di voci provenienti dalla società civile, da diverse esperienze politiche e culturali. L’adesione di Gaetano Ambrosiano è stata dettata dalla convergenza sui progetti da realizzare, nel solco della ‘Frosinone del fare’ che contraddistingue la nostra impostazione amministrativa. Il focus è sugli obiettivi da portare avanti, insieme, nell’interesse dello sviluppo del capoluogo, al di là dei percorsi individuali e delle differenze, che per noi rappresentano una grande ricchezza e un motivo di confronto e di crescita. La ‘Frosinone del fare’ è l’unico modello di concretezza che i nostri cittadini hanno potuto apprezzare e toccare con mano, mentre i famigerati ‘campi larghi’ sono svaniti nel nulla per assenza di persone abituate a lavorare, sui progetti concreti di risanamento e di sviluppo della città”.

Redazione Frosinone

Potrebbero interessarti anche...