Frosinone-“Conclusa la luna di miele del governo gialloverde”

Si è svolta questo pomeriggio presso i locali della federazione del PD di Frosinone la conferenza di Pensare Democratico con l’europarlamentare Roberto Gualtieri alla presenza del presidente del consiglio regionale Mauro Buschini, del consigliere regionale Sara Battisti e del Presidente Asi Francesco De Angelis.  

Francesco De Angelis ha evidenziato come “sia terminata la luna di miele del governo gialloverde che è sempre più in difficoltà per l’incapacità di dare risposte” e come sia fondamentale in questo momento “un impegno deciso e forte sulla sfida dell’Europa. Noi siamo per cambiare l’Europa, guardando al manifesto di Ventotene, l’Europa dei popoli e dei diritti e non delle finanze e delle banche. Dopo l’iniziativa con Smeriglio, oggi presentiamo Gualtieri: due candidati sui quali Pensare Democratico investe con decisione. Gualtieri vogliamo confermarlo a Bruxelles dopo l’ottimo lavoto svolto, in cui è diventato un punto di riferimento per l’Italia e non solo per il Pd”. Anche Mauro Buschini ha sottolineato come “Gualtieri sia un ottimo candidato, che può garantire un ruolo da protagonista ai territori in Europa, dando voce e rappresentanze alle istanze di tutti noi. I risultati prodotti nei cinque anni di mandato parlano chiaro e l’opuscolo è molto esplicativo in tal senso”.

Anche il consigliere Sara Battisti ha rimarcato “l’importanza della dimensione politica di questa sfida elettorale, per far vincere le forze progressiste e rilanciare l’Europa e far tornare il Pd forte in Italia e in provincia: pensare democratico è in campo ed avere la possibilità di poter esprimere candidati validi come Gualtieri rafforza ancor di più la nostra battaglia”. L’on. Roberto Gualtieri, nel chiudere la conferenza, ha spiegato: “Sono onorato per il sostegno di Pensare Democratico e l’opportunità di lavorare insieme, anche con Smeriglio. Vogliamo fronteggiare la spinta propulsiva dei populisti e dei nazionalisti, che si sta esaurendo sempre di più. Chi soffia sulle paure alimentando odio e barriere rende l’Italia più isolata e più debole in Europa. Noi siamo per una alternativa vera, meno austerità, più risorse per la crescita, in modo da voltare pagina e cambiare passo. Occorre una maggioranza progressista in Europa per perseguire tre obiettivi fondamentali: piano straordinario di investimenti pubblici, nella direzione della sostenibilità ambientale e nell’innovazione per far ripartire l’economia e l’occupazione; sostegno al welfare per costruire un’Europa con una forte dimensione sociale; ribadire l’importanza della cittadinanza democratica europea, che ci rende più liberi e più protetti. La retorica dell’uscita dell’euro è un inganno, lo testimonia l’Inghilterra che nonostante il referendum sulla Brexit ha forti perplessità nel proseguire perchè l’uscita avrebbe conseguenze pratiche negative per loro”. 

Potrebbero interessarti anche...