Enorme svastica sul campo della resistenza, si indaga

Una enorme svastica, probabilmente realizzata con un tosaerba, è comparsa nella notte tra venerdì e sabato tra le colline di San Damiano, piccolo centro in provincia di Asti, luoghi della Resistenza. Il simbolo nazista è stato immediatamente cancellato dal proprietario, su disposizione dei carabinieri: ora i militari della compagnia di Villanova d’Asti stanno indagando sull’accaduto.

La svastica potrebbe essere opera dello stesso proprietario dell’appezzamento, un anziano agricoltore. Pare si sia trattato di una goliardata, forse legata al passaggio di un rally automobilistico. Sono in corso accertamenti per verificare eventuali responsabilità penali. Lo riporta anche il Corriere della Sera. Anche il sindaco, Davide Migliasso, ha minimizzato sull’episodio, legandolo al Rally del Grappolo, che si tiene in zona in questo weekend: «Vorrei parlare di cose serie e non di queste polemiche, l’evento non ha nessuna connotazione politica, ovviamente, ma crea qualche disagio perché per due giorni ci saranno strade chiuse e viabilità modificata e magari qualcuno ha pensato di dar sfogo alla propria rabbia disegnando la svastica». leggo.it

Potrebbero interessarti anche...