25 aprile, il presidente Mattarella ad Acerra “Importante il ruolo della resistenza nel Mezzogiorno”

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda le vittime dell’eccidio nazista ad Acerra, 25 Aprile. 2022. ANSA/CESARE ABBATE

«La storia della nostra libertà è stata scritta da loro, la nostra Costituzione democratica è nata dal loro sacrificio». Lo ha detto ad Acerra il presidente della repubblica Sergio Mattarella durante la cerimonia per il 25 aprile. «Desidero ricordare tutti i combattenti, tutte le vittime delle rappresaglie e gli uomini e le donne coraggiose che in ogni parte d’Italia perdettero la vita per opporsi alla barbarie scatenata dalla furia nazifascista», ha aggiunto. Il capo dello Stato ha poi valorizzato il ruolo della Resistenza nel Mezzogiorno: «Documenti e narrazioni orali presentano una realtà che contrasta nettamente con l’immagine attendista che taluno ha superficialmente ritenuto di attribuire gruppi di giovani combattenti, persone armate di ogni età, difendevano il territorio dalle distruzioni dei guastatori, gli uomini dalle razzie, le donne dalle violenze».

Redazione Digital

Potrebbero interessarti anche...