venerdì , 22 settembre 2017
Home > Cassino > Sovraffollamento carcere Cassino-“In gioco la sicurezza dei detenuti”
Sovraffollamento carcere Cassino-“In gioco la sicurezza dei detenuti”

Sovraffollamento carcere Cassino-“In gioco la sicurezza dei detenuti”

“Il grave problema della carenza di personale nelle Carceri laziali dopo Frosinone, Velletri, Rieti, Latina, Civitavecchia, Rebibbia e Regina Coeli non lascia affatto indenne Cassino, ove è in programma una protesta – ha affermato Pasquale Ciacciarelli, coordinatore provinciale Forza Italia – Presso la Casa Circondariale di Cassino il sovraffollamento è pari a più 94 detenuti, un numero non affatto trascurabile. Data la carenza di organico, gli agenti in servizio presso il detto istituto, nonostante gli sforzi ordinari, non riescono ad assicurare un monitoraggio costante che possa risolvere il problema sicurezza. Vi è in gioco, infatti, la sicurezza dei detenuti, visto l’alto tasso di suicidi o tentati tali nelle carceri del territorio, aggressioni fisiche ai danni di compagni di cella, gesti di autolesionismo, a cui si aggiungono le costanti minacce alla sicurezza degli stessi agenti in servizio. Si tratta, pertanto, di una questione non circoscritta alla sfera lavorativa, dei diritti del lavoratore, ma di ordine sociale, che incide sul percorso rieducativo a cui sono sottoposti i detenuti, essendo il personale penitenziario atto, accanto alla vigilanza, ad accompagnare il singolo nelle attività quotidiane di riabilitazione alla vita sociale. Credo che sia giunto il momento che il Prefetto di Frosinone, il Questore ed il Ministero di Grazia e Giustizia prendano in mano la questione, provvedendo all’invio di altre unità di polizia, in numero adeguato, proporzionale a quello dei detenuti, al fine di organizzare al meglio il piano di vigilanza e le attività ordinarie – ha concluso Ciacciarelli – Necessario altresì dotare le strutture di strumentazione adeguata, ai fini del monitoraggio, in modo da scongiurare eventuali tentativi di evasione”.