venerdì , 22 settembre 2017
Home > Cassino > Scritture di luce, illuminata l’Abbazia di Montecassino
Scritture di luce, illuminata l’Abbazia di Montecassino

Scritture di luce, illuminata l’Abbazia di Montecassino

“Scritture di luce” del maestro Marco Nereo Rotelli è stata una vera e propria opera d’arte. Uno spettacolo straordinario e suggestivo. Per la prima volta nella sua storia una parte della millenaria Abbazia di Montecassino, nella fattispecie la parete est, è stata oggetto di un’istallazione luminosa che ha tenuto migliaia di persone con lo sguardo verso “il monte” per ammirare il grande capolavoro di uno dei maggiori esponenti dell’arte contemporanea. Un’iniziativa che ha conquistato il cuore dei cassinati e che è stata promossa dall’associazione Ars Interamna con il contributo della Camera di Commercio di Frosinone e della Banca Popolare del Frusinate, e il patrocinio dell’abbazia di Montecassino e del Comune di Cassino che hanno creduto in questo progetto sostenendolo e trovando le sinergie per renderlo possibile. Presenti all’iniziativa, trasmessa in diretta da Teleuniverso con l’ausilio del Direttore Alessio Porcu dalla sala Restagno del Comune di Cassino, il Sindaco, Carlo D’Alessandro, che ha fatto gli onori di casa, S.E. il Prefetto della Provincia di Frosinone, Emilia Zarrilli, l’abate di Montecassino, Dom Donato Ogliari, il Rettore dell’Università di Cassino, Giovanni Betta, il presidente della Camera di Commercio, Marcello Piagliacelli, il presidente di Confimprese Italia, Guido D’Amico, il Presidente della Banca Popolare del Frusinate, Domenico Polselli, il Presidente dell’Associazione culturale Ars Interamna, Antonio Evagelista e le principali autorità delle forza dell’ordine del territorio. “E’ stato veramente un evento straordinario – ha detto il primo cittadino, D’Alessandro – che ha impreziosito ulteriormente il già eccellente cartellone di Cassino Arte 2017. Uno spettacolo meraviglioso frutto dell’osmosi tra la millenaria storia spirituale e culturale dell’Abbazia di Montecassino e la concezione dell’arte contemporanea del Maestro Marco Nereo Rotelli. ”Scritture di luce” ha lasciato a bocca aperta le tantissime persone accorse anche dai territori limitrofi per ammirare un grande capolavoro. Il binomio, poi, con la musica del Maestro armonicista Gianluca Litteri è stato il momento più coinvolgente della serata. Credo che la sinergia creatasi nell’organizzazione di questo evento sia ormai imprescindibile per far si che Cassino diventi sempre più punto di riferimento culturale per tutto il centro Italia”.

“Uno spettacolo senza precedenti che ci ha lasciato letteralmente entusiasti – ha affermato il Presidente di Confimprese Italia Guido D’Amico – L’Abbazia di Montecassino rappresenta per tutti noi un punto di riferimento indissolubile grazie anche alla guida dell’Abate dom Donato Ogliari che con le sue parole e i suoi gesti è un grande esempio per ognuno di noi. L’evento “Scritture di luce” ha reso questo luogo ancor più magico grazie a installazioni luminose e a messaggi che sono arrivati in ogni parte del Cassinate. Un grazie al maestro Marco Nereo Rotelli e all’associazione Asr Interamna per lo spettacolo che hanno realizzato. Quella di martedì è stata la testimonianza che quando sul territorio si fa squadra si riescono a realizzare iniziative uniche e di grande impatto”.
“Un progetto importante che ha visto subito l’adesione della Camera di Commercio di Frosinone – ha affermato il Presidente della CCIAA Marcello Pigliacelli – L’Abbazia di Montecassino è uno dei luoghi simbolo del nostro territorio e quello cui tutti noi siamo molto legali. Per questo è importante sostenere iniziative che esaltino l’importanza di questo luogo”. “San Benedetto aveva descritto la vita del monaco come esistenza di luce – ha detto, invece, l’Abate Ogliari – Ecco, credo sia veramente un bell’accostamento quello relativo al fatto che venga illuminata una parete di un edificio monastico nel quale vivono delle persone che si sforzano quotidianamente di essere luce per gli altri. Questo incontro, questa osmosi, mi sembra molto significativa anche perché ciò che è stato proiettato sulla parete dell’abbazia è proprio qualcosa che riguarda la vita monastica”. “La parola in versi si fa luce per significare la necessità di un verbo universale, della pace, della preghiera e della speranza – ha detto l’artista Rotelli prima di dirigersi verso l’Abbazia per dare inizio all’evento – Ecco allora la scrittura farsi poesia reale, il fiato che genera la parola farsi musica ed in contatto con il reale generando stupore. L’Abbazia apparirà come un faro poetico in tutta la vallata per la conquista di uno spazio dello spirito, una luce interiore percepibile dal mondo esteriore”. Parole di apprezzamento per il grande spettacolo artistico del Maestro Rotelli sono arrivate anche da parte di Sua Eccellenza il Prefetto Emilia Zarrilli che ha rimarcato, inoltre, come “la sinergia tra istituzioni, realtà imprenditoriali e sodalizi del territorio possa diventare di fondamentale importanza per riattivare i processi di crescita, a tutti i livelli, della provincia di Frosinone”.

Redazione Cassino