giovedì , 21 marzo 2019
Home > Cronaca > Nanga Parbat, Simone Moro vuole recuperare i corpi di Nardi e Ballard
Nanga Parbat, Simone Moro vuole recuperare i corpi di Nardi e Ballard

Nanga Parbat, Simone Moro vuole recuperare i corpi di Nardi e Ballard

In un’intervista al Corriere del Trentino l’alpinista Simone Moro ha comunicato che studiando un intervento per il recupero dei corpi di Daniele Nardi e Tom Ballard. Moro è in contatto con Alex Txikon, che ha guidato la squadra di ricerca e che individuato i corpi dei due alpinisti a circa 6.000 metri sullo Sperone Mummery: «Confrontandomi con chi era impegnato – ha detto lo scalatore bergamasco, come riporta anche la nostra rivista Orobie sul suo sito – mi sono fatto l’idea che sia tecnicamente fattibile e quindi mi sto preparando, per farmi trovare pronto nell’eventualità che si decida di procedere». Una prima richiesta è già arrivata, «fino a quando però il quadro non sarà completo con un’esplicita intenzione da parte di tutte le famiglie interessate, la missione di recupero non prenderà corpo». Simone Moro, Alex Txikon e Alì Sadpara (anch’egli impegnato nei soccorsi) hanno conquistato il Nanga Parbat per la prima volta in inverno e tutti e tre conoscono molto bene questa montagna. Nell’intervista Simone riflette anche sulla causa della morte di Daniele e Tom e si dice convinto che si sia trattato di un incidente:«Ne ho parlato con Txikon e credo che di incidente si tratti, proprio mentre stavano posizionando delle corde fisse. Non è possibile capire se in una fase di discesa, dopo avere comunicato la loro posizione, piuttosto che il mattino seguente all’inizio di una salita». ecodibergamo.it