giovedì , 18 aprile 2019
Home > Anagni > Lascia a piedi la fidanzata in Ciociaria, inseguimento rocambolesco
Lascia a piedi la fidanzata in Ciociaria, inseguimento rocambolesco

Lascia a piedi la fidanzata in Ciociaria, inseguimento rocambolesco

La scorsa notte, i Carabinieri di Anagni e la Guardia di Finanza di Frosinone hanno tratto in arresto per “furto aggravato, violenza, resistenza e lesioni a P.U., violenza privata, danneggiamento, rifiuto di sottoporsi all’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti e alcoliche” un 26 enne di Gavignano (RM), già censito per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, rifiuto accertamento uso sostanze stupefacenti, danneggiamento aggravato ed invasione di terreno e/o edifici. Intorno alle 2 odierne, personale della Guardia di Finanza di Frosinone, accertava che nei pressi del casello autostradale di Anagni, nonostante il freddo vi fosse una ragazza da sola che chiedeva aiuto. La stessa raccontava che al rientro da Roma aveva avuto un diverbio con il proprio ragazzo il quale, nonostante avesse chiesto di accompagnarla a casa a Colleferro (RM), aveva proseguito per Anagni e qui giunti, aveva chiesto di guidare la sua auto e una volta scesa dal veicolo, l’aveva lasciata a piedi. I militari della Guardia di Finanza si mettevano subito alle ricerche di detto veicolo che poco dopo, intercettato in via della Stazione, non ottemperava all’ordine di fermarsi, allontanandosi repentinamente. Ne nasceva un inseguimento protrattosi per circa due ore anche con il successivo ausilio delle pattuglie della Compagnia Carabinieri di Anagni.

Successivamente una pattuglia della Stazione Carabinieri di Anagni si collocava sulla Strada Provinciale 17 Gavignano-Anagni al centro della carreggiata allo scopo di costringere il fuggitivo ad arrestare la propria autovettura, ma questo riusciva ad eludere il posto di blocco transitando sul bordo impervio della carreggiata. Successivamente la vettura veniva intercettata dall’equipaggio del NORM dei Carabinieri di Anagni e, nel corso dell’inseguimento, il 26enne nel tentativo di proseguire la fuga speronava l’autovettura dei Carabinieri perdendo il controllo del veicolo che collideva contro il muro delimitante la carreggiata. Nell’occorso lo stesso abbandonava l’autovettura e si allontanava a piedi venendo, dopo un breve inseguimento, bloccato da militari operanti. La ragazza presentava, presso il Comando Compagnia Carabinieri, una formale denuncia per quanto accaduto e anche per il furto di euro 50,00 dalla propria borsa che, a seguito della perquisizione, veniva rinvenuta nel giaccone dell’arrestato e restituita alla legittima proprietaria. Durante il lungo inseguimento i militari hanno posto in essere tutte le cautele al fine di salvaguardare l’altrui e la propria incolumità. Un solo militare del NORM della Compagnia di Anagni ha fatto ricorso alle cure medico sanitarie, mentre il veicolo dei Carabinieri è stato danneggiato. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camera di sicurezza di quella Compagnia in attesa del rito direttissimo.

Redazione Anagni