mercoledì , 20 settembre 2017
Home > Cultura

Cultura

L’Italia piange Lucio Battisti, mito intramontabile

Muore a Milano Lucio Battisti, il 9 settembre 1998. Dal suo sodalizio con Mogol nascono, a partire dagli Anni 60, molte delle più belle canzoni della musica leggera italiana. Nel 1966 esce il suo primo 45 giri da solista, che comprende ‘Per una lira’ e ‘Dolce di giorno’. La consacrazione arriva con il festival di Sanremo del 1969, al quale ... Continua a leggere »

Grande apostola della carità, l’insegnamento di Madre Teresa

Nel giorno del 20esimo anniversario della morte di Madre Teresa di Calcutta, definita “grande apostola della carità”, pubblichiamo un estratto del suo colloquio con Enzo Biagi. “Non è quante cose facciamo, ma con quanto amore le facciamo – afferma Madre Teresa- Per questo dobbiamo pregare, perché il frutto delle preghiere è sempre l’amore, il frutto dell’amore è la gioia, il ... Continua a leggere »

Roma o morte, il generale Garibaldi sbarca a Melito di Porto Salvo

Il 19 Agosto 1860 il generale Giuseppe Garibaldi, al grido di “Roma o morte” sbarcò a Melito di Porto Salvo (RC) dopo aver conquistato interamente la Sicilia. Sulla spiaggia melitese i Mille iniziarono la risalita dello Stivale. Dopo aver preso il controllo della Sicilia e dopo aver domato i siciliani a Bronte, grazie alla fermezza e al senso del dovere ... Continua a leggere »

Revisionismo, Chicago vuole rimuovere il monumento fascista

Altro esempio di revisionismo storico. Mentre in tutto il Sud degli Stati Uniti continuano a cadere statue e simboli confederati, un processo cominciato in South Carolina nel 2015 e accelerato dagli scontri razziali di Charlottesville, i consiglieri comunali di Chicago stanno valutando se rimuovere il monumento al gerarca fascista Italo Balbo, che Benito Mussolini donò alla città dell’Illinois nel 1933. ... Continua a leggere »

Strage di italiani a Vergarolla

Il 18 agosto del 1946 è una domenica e a Vergarolla, la spiaggia di Pola, migliaia di polesi sono radunati per le gare di nuoto e l’anniversario della Pietas Julia, la società nautica cittadina, di chiaro orientamento patriottico. In quel momento gli eccidi e le foibe hanno già insanguinato Istria, Fiume e Dalmazia, ma da un anno a Pola un ... Continua a leggere »

Terremoto ad Avezzano, l’eroe è Nazario Sauro

E’ stata inaugurata a Trieste la mostra “Nazario Sauro. Iconografia di un Eroe 1916-2016” a cura di Piero Delbello direttore dell’Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata. Visitabile fino al 29 gennaio. Nazario Sauro venne catturato il 30 luglio 1916, durante la prima guerra mondiale. Sottoposto a processo fu riconosciuto come cittadino austriaco, Capodistria è stata asburgica fino alla vittoria dell’Italia, ... Continua a leggere »

Lavoro-Zalando assume in Italia, 1000 posti

Zalando creerà un migliaio di posti di lavoro nel nord Italia con l’apertura di un nuovo centro di distribuzione che servirà anche altri mercati europei, con un focus sul Sud Europa. “La locazione sarà sicuramente nel nord Italia, avrà una dimensione più o meno di 130mila mq e dal momento in cui il magazzino diventerà operativo, contiamo di assumere intorno ... Continua a leggere »

E’ morto il cardinale Dionigi Tettamanzi

È morto il cardinale Dionigi Tettamanzi. L’arcivescovo emerito di Milano, malato da tempo, si è spento intorno alle 10.30, presso la Villa Sacro Cuore di Triuggio, nella Casa della spiritualità dove si è ritirato alla fine del suo mandato. Continua a leggere »

Retroscena-“Napolitano ha portato l’Italia in guerra”

«Era il 17 marzo 2011, eravamo all’Opera di Roma – ha affermato l’ex presidente del Senato, Renato Schifani – Muti dirigeva il Nabucco. Alla fine del primo atto, il presidente della Repubblica ci chiese di trasferirci in un salottino riservato; Napolitano, il sottoscritto, il premier Silvio Berlusconi, il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il consigliere Bruno Archi, Gianni Letta ... Continua a leggere »

Bologna, strage alla stazione ferroviaria

Giungendo o solo transitando presso la stazione ferroviaria di Bologna centrale, il pensiero è inevitabilmente rivolto alle 10,25 del 2 Agosto 1980. Non si può restare impassibili osservando lo squarcio tra le mura della sala d’attesa, a ricordo della strage avvenuta trentasette anni fa. La pagina di storia italiana più tragica dalla fine della seconda guerra mondiale. Barbaramente furono uccise ... Continua a leggere »